Ti piace il nostro sito?
seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornato!

Oscar 2016: Ecco i vincitori

0

Grandi sorprese, novità e qualche lacrima a questi Oscar 2016.
Finalmente DiCaprio si aggiudica la statuetta come Miglior Attore protagonista per The Revenant. Una vittoria quasi scontata, ma visto il passato del buon Leo, tutto il mondo ha tenuto il fiato sospeso fino alla fine.
Sempre The Reventant fa guadagnare la statuetta ad Alejandro Gonzales Inarritu per la Miglior Regia e Miglior Fotografia.

ll Miglior Film viene vinto invece da “Il caso Spotlight”: una pellicola delicata, che ha viaggiato costantemente sul filo del rasoio per quanto riguarda i temi trattati.
Sempre parlando di temi delicati, Alicia Vikander si aggiudica il premio come Miglior Attrice non protagonista per “The Danish Girl”, dove supporta in modo magistrale il lavoro di Eddie Redmayne. Proprio Eddie quest’anno era forse la minaccia peggiore per l’Oscar di DiCaprio.

Il premio come Migliore attrice protagonista invece va a Brie Larson, per la sua performance in The Room. Premio meritatissimo.

Dominio TOTALE invece per quanto riguarda il reparto tecnico per Mad Max: Fury Road, che si aggiudica MadMaxFuryRoad-247-ftben 6 Oscar come Migliori Costumi, Miglior Scenografia, Miglior Montaggio, Miglior Trucco e Acconciature, Miglior Sonoro e Miglior Reparto Sonoro.
Insomma, potete dire quello che volete sulla trama e sui personaggi, ma il film di Miller per quanto riguarda sonoro e scenografie, è stato nettamente una spanna sopra a tutti.

I Migliori Effetti Speciali però vanno ad Ex Machina. Mentre le altre pellicole si impegnavano a ricreare un inter mondo (vedi Star Wars e The Martian), Ex Machina ha puntato tutto a ricreare in modo impeccabile un singolo personaggio, diventato già icona dello Sci-Fi moderno.

Il Maestro Ennio Morricone si aggiudica l’Oscar per la Miglior Colonna Sonora per il film The Hateful Eight di Quentin Tarantino. Come sempre il Maestro non delude coi suoi capolavori e porta un po’ di Italia in questi Oscar. Ogni italiano dovrebbe essere fiero di avere in casa un artista di questa portata.

Quasi palese invece la vittoria di Inside Out per quanto riguarda il Miglior Film d’Animazione. Anche qui l’unico vero contendente era Anomalisa, che si è lasciato sfuggire per poco la statuetta. Nota di merito alla nomination dello Studio Ghibli con Quando c’era Marnie.
Sempre riguardo l’animazione, il premio Oscar come Miglior Corto viene vinto da Bear Story, anche se in cuor nostro abbiamo sperato per la vittoria di We Can’t Live Without Cosmos.

Miglior Documentario e Miglior Corto Documentario vinti rispettivamente da Amy e A Girl In The River. Temi nettamente contrastanti, ma esposti in modo magistrale ed emozionante.

Anche l’Ungheria può considerarsi fiera del proprio lavoro grazie alla vittoria de “Il Figlio di Saul”, che si aggiudica l’Oscar come Miglior Film Straniero.

E così anche questi Oscar sono stati consegnati. Voi cosa ne pensate? Vittorie meritate? Immeritate? Cosa ci aspettiamo dal 2017?

Ecco la lista completa:

  • MIGLIOR FILM: Spotlight
  • MIGLIOR REGIA: Alejandro González Iñárritu
  • MIGLIOR ATTORE: Leonardo DiCaprio
  • MIGLIOR ATTRICE: Brie Larson
  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mark Rylance
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Alicia Vikander
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Spotlight
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: La Grande Scommessa
  • MIGLIOR FILM STRANIERO: Il Figlio di Saul
  • MIGLIOR FILM ANIMAZIONE: Inside Out
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA: The Revenant
  • MIGLIOR SCENOGRAFIA: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR MONTAGGIO: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR COLONNA SONORA: Ennio Morricone (The Hateful Eight)
  • MIGLIOR CANZONE: Writing’s on the Wall (Spectre)
  • MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Ex Machina
  • MIGLIOR SONORO: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR COSTUMI: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR TRUCCO: Mad Max: Fury Road
  • MIGLIOR DOCUMENTARIO: Amy
  • MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: A Girl in the River: the price of forgiveness
  • MIGLIOR CORTO: Stutterer
  • MIGLIOR CORTO D’ANIMAZIONE: Bear Story
Condividi!

Autore

puggio

Bassista, Gamer, mangiatore di sushi professionista.
Due volte campione del mondo di lancio della sveglia e di tiro alla fune (di liquirizia).
Adoratore di Gundam e di Metal Gear come se non ci fosse un domani.
Praticamente una scimmietta che batte le zampette sulla tastiera.

Lascia un commento!

commenti